Commenti

Discussione chiusa
  • Luigi Enzo Mattei (martedì, 25. febbraio 2014 22:18)

    Sono contento, bella presenza !

Balli ancora?

 

Con queste mani aride mi aggrappo a te

che in una piroetta festeggi l’alba nuova,

là dove nuvole cupe (un’ombra)

confondono i nostri pensieri,

nei quali, confidenti, ci lasciammo vivere.

 

Ci sono ancora colline nei tuoi ricordi?

Lascia che ci cingano nella spinta

d’una passione mai profanata;

il loro contorno ci custodirà.

 

Raggi riverberati dal sole d’inverno

illuminano intimamente il nostro intelletto.

Abbracciami, fermati così!

 


                                                                                           

                                                                madé